sabato 27 giugno 2009

Modelli di feti in gesso da Londra

Gli studenti di arte e design del Royal College di Londra hanno avuto la brillante idea di creare, partendo dai dati delle scansioni delle risonanze magnetiche, modellini di gesso dei feti di poche settimane di vita, grazie all'uso di un metodo chiamato "prototipo rapido". Spiega Jorge Lopez, curatore del progetto.
"La tecnologia può essere usata anche come strumento emotivo per i genitori che vogliono verificare se i feti presentano delle deformazioni o hanno bisogno di trattamenti farmacologici particolari".
Inoltre sarebbe molto utile per le madri, specialmente le non vedenti, per avere un primo legame con il nascituro. Molte future mamme si dicono infatti entusiaste del progetto, in quanto possono già da subito vedere il volto del loro futuro figlio.
Subito si sono fatte sentire le polemiche. A mio modesto parere mi pare una trovata geniale quanto utile. Dopotutto non vedo la differenza tra questo progetto e la classica ecografia. Anzi, lo vedrei un completamento di essa.

Nessun commento:

Posta un commento