lunedì 13 luglio 2009

Questo blog non è in sciopero, purtroppo.

Questo Blog non verrà aggiornato alla giornata 14 Luglio indetta come giornata di sciopero dei blogger contro il contro il DDl Alfano e più precisamente contro l'obbligo di rettifica entro 48ore.
La spiegazione dettagliata sul sito Diritto alla Rete .
Non verrà aggiornato non perchè l'autore è in sciopero, ma perchè sarà in vacanza (!!!). Ciò non significa che io non condivida lo sciopero, anzi.

Non adempiere l'obbligo di rettifica entro le 48ore porterebbe ad una sanzione pecuniaria, per il responsabile del sito informatico, fino a 25 milioni di vecchie lire. L'autore di un blog come il sottoscritto, che dichiara di non impegnarsi in modo professionistico nella gestione del proprio sito che, dunque, non si tratta di una testata giornalistica, rischierebbe di dover pagare tale sanzione pecuniaria.
[...]non si può esigere da chi fa informazione on-line in modo non professionistico l’adempimento ad un obbligo tanto stringente quale quello di provvedere alla rettifica di ogni inesattezza eventualmente pubblicata sul proprio sito informatico e, egualmente, non si può pretendere che a ciò provvedano i responsabili di siti informatici che ospitano contenuti pubblicati da soggetti terzi. (Istituto per le Politiche dell’Innovazione, al Presidente della Repubblica)
Mettiamo che il blogger scriva qualcosa che non vada giù al diretto interessato: questi fa richiesta di rettifica, ma il gestore del blog, non potendo essere collegato 24ore su 24, non fa in tempo a leggere la richiesta prima delle 48 ore. Che gli accadrebbe?

Ecco perchè condivido, ma non potrò partecipare allo sciopero. Il Blog tacerà, ma per altri motivi.
Avrei potuto millantare uno sciopero personale di una settimana, ma sono onesto.

Nessun commento:

Posta un commento